Tarsis



Il Sentiero dei Lupi


di Eugenio Tabano, ed. Le lettere scarlatte,
Trieste, giugno 2019. 146 pp.

Prefazione

Dar ragione d’una Via, riscoprendone l’origine, le tappe e i passaggi sino a giungere, dopo un lungo cammino, di nuovo prossimi all’Inizio. Dar Forma a un Sentiero che nasce dai Padri, con essi procede e attraversa, s’avanza e percorre sino a giungere a noi. Il Fuoco è lo stesso, di tappa in tappa, acceso dallo stesso ardore che dà corpo a una Stirpe stabilita a portar con sé la Coppa dell’Acqua dello Spirito. Che sia nei secoli, nei millenni o nella vita di un uomo la sostanza dei Passi non cambia e la direzione è quella, l’Antico Cammino dei Lupi nel loro aspetto e funzione di portatori della Tradizione, di fondatori di una Civiltà che né l’oro né il gioco né il lavoro aveva come fini. Ma come fine aveva la conoscenza dell’Uomo e del suo Compito, in questo e in ogni mondo.
E la Terra dei Lupi è il luogo di partenza e il luogo di stabilimento della Tradizione che essi portano con sé in ogni dove essi si fermino a concepire la Forma del loro anelito posto a servizio dell’Uomo e della sua Conoscenza.
Il Sentiero che conduce alla Terra dei Lupi è frutto dell’incedere dell’Uomo nel mondo buio, sordo e cieco di un’umanità sempre più estranea al reale Fine dell’Esistenza. La Conoscenza di Sé che è l’Uomo nell’uomo, l’Atto supremo che nasce dalla nuda Potenza, dalla totale Ricezione dell’Ordine dello Spirito. E il Lupo è la Volontà dell’Uomo che tale Atto ha compiuto e che in grazia d’Esso porta il suo seme nel mondo e in ogni vita.
Questa raccolta di versi, Il Sentiero dei Lupi, riporta la Testimonianza d’ordine metafisico, spirituale e Tradizionale che passa sotto il nome di “Tarsis” alla sua Terra d’origine. Perché dove vi è un Fuoco che arde in cuori credenti che offrono al Cielo ciò che Esso ha loro donato, là vi è la Terra dei Lupi, memori del Segreto della reale natura dell’Uomo, memori di colui che è nemico di tale segreto e dello spirito vivente che lo cela in sé.
È a quel Lupo che difende l’uomo dal Nemico che lo minaccia da sempre che questa raccolta di versi è dedicata.

Trieste, 15 febbraio 2019


I Padri

E se ci chiederete
chi siano i nostri Padri
risponderemo a un suono
Che sian Quaranta o Sette
son stirpe luminosa
che al centro del suo cuore
ha il proprio Sé.
Son Nobili e Sinceri
son Degni e sono Fieri
d’aver visto nell’Oltre
il Sole di Giustizia
senza il cui Occhio
la Verità è menzogna
la Fedeltà una frode
la Conoscenza inganno.
Provengono dall’Alto e dall’Inizio
del Tempo e del Sapere
portando la Parola
della Lotta e della Lode
in questo mondo.
Lotta all’indegno
al falso e all’impostore
nascosto in ogni uomo
oppur in gruppi umani
a chi tradisce e fugge
al vile che indietreggia
dal Vero e da Sé stesso.
Lode al Supremo
l’Altissimo Signore
del Trono e d’ogni cuore
Lode in Parola
in Atto ed in Pensiero
Lode dell’Uomo
a chi sta oltre il Velo.
Leali al Pegno preso
agiscono nel mondo
per aiutar l’oppresso e il bisognoso
che l’ingiustizia ha reso prigioniero.
E con sembianze di Lupi senza macchia
lanciati come vento nella corsa
arrivano nei luoghi più nascosti
dove la corda è tesa
forte e potente dal Nemico
attorno a ogni vita e a ogni cuore.
La strappano coi denti
l’azzannano con forza
la sciolgono col fuoco
del Soffio e della Vita.
E la costellazione
di chi lottò col Cielo
che trama il suo disegno
in questo mondo
vedrà slegati i nodi
del suo potente inganno
che rende i cuori e gli occhi
sordi e ciechi
al suo dominio.
E nella storia
ciò che diciamo adesso
ha preso molte forme
e molti nomi
e molte vesti e lotte
che i Padri han rivestito
e combattuto.
Ma all’Orizzonte
del declinar del Tempo
si staglia netta
l’ultima Battaglia
che aprirà il Passaggio
a un nuovo giorno.
Ed è perciò che i Lupi
son tornati
dall’Alto delle Stelle
in questo Luogo.

Il Sentiero dei Lupi, “I Padri”, pp.68-69.






21 giugno 2021


Eugenio Tabano nasce a Trieste il 16 ottobre 1956. Si occupa da decenni degli aspetti metafisici e spirituali della Ricerca Tradizionale della Conoscenza di Sé. All’inizio degli anni ‘90 stabilisce a Trieste il Centro Tarsis che orienta a tali temi. Ha pubblicato I Fogli dei Quaranta (Il Murice, Trieste, 2017), Il Sentiero dei Lupi (Le lettere scarlatte, Trieste, 2019), I Fogli dell’Arca (Le lettere scarlatte, Trieste, 2019) e Il Sigillo del Tempo (Audax editrice, Udine, 2021). È anche l’autore degli scritti che sono comparsi sul sito www.tarsis.it dal 2012 ad oggi.


Eugenio Tabano - Centro Studi Tarsis
Via Diaz 21 - 34124 Trieste - Italia
Tel.+39 3475225441
posta@tarsis.it

Rappresenta la Terra dei Lupi, che è la Terra dei Padri, che è la Terra dei Quaranta.

Il simbolo rappresenta la Terra dei Lupi, che è la Terra dei Padri, che è la Terra dei Quaranta.