< Precedente Pagina Principale Successiva >

Le Regole

Trieste, giugno 2016

Perseguire un Sentiero che predisponga alla Conoscenza di Sé.
Un Orientamento che faccia avvicinare chi si adopera per cercare di comprendere il Vero e allontanarsi da coloro il cui fine è l’effimero, il senza senso, il vano.
Una Via che cerchi la Porta d’Entrata al Buon Pensiero, alla Buona Parola, alla Buona Azione, tre sostegni sulla Via dei Ben Diretti.
Una Scelta che faccia prender la parte di coloro che non falsificano la storia per ricostruirne il senso a proprio piacimento.
Una Dignità che si scosti dalla ronda senza fine dei mal diretti e di chi di essi si fa padrone con le sottili armi della parola che svia e inganna l’azione e il pensiero dell’uomo.
Una Testimonianza di colui che ha diretto la propria intenzione verso l’Unico Principio che illumina i cuori di chi ricerca il Sé.
Un Riconoscimento della Necessità di tenere alta la Parola di Verità tra le nebbie di chi illude le menti e i cuori per costruire con essi il suo dominio su un mondo fatto vuoto da ogni senso che possa portar l’uomo verso Sé.
Queste son le poche cose che devi aver a mente se vuoi spezzare il giogo che ti fa esser schiavo degli Oppressori astuti che operano nel mondo per il nulla.
Ed è per ciò che tale Centro è nato e che prosegue diritto verso il Fine.


* * *

< Precedente Pagina Principale Successiva >